Una frase per voi

Attrezzatura e tecnica sono solo l'inizio. È il fotografo che conta più di tutto.
John Hedgecoe

Chi ci segue


Cerca sul nostro sito:

 

I nostri articoli

Catalogati per tema

attualità (169) Attualità - L'angolo di Rosario Totaro (20) Attualità - L'angolo di Rosario Totaro (1) attualit� (1) attualit� (1) campagne promozionali (17) Chiese e Location (40) Consigli-Curiosità (108) fotografie (1025) matrimoni in diretta (6) mostre (15) News, opinioni e curiosità dal Web (17) SLIDESHOW MATRIMONI (11) video (62) video telefonino: location (11) video telefonino_live (18)

Catalogati per mese

Giugno 2007 Luglio 2007 Agosto 2007 Settembre 2007 Ottobre 2007 Novembre 2007 Dicembre 2007 Gennaio 2008 Febbraio 2008 Marzo 2008 Aprile 2008 Maggio 2008 Giugno 2008 Luglio 2008 Agosto 2008 Settembre 2008 Ottobre 2008 Novembre 2008 Dicembre 2008 Gennaio 2009 Febbraio 2009 Marzo 2009 Aprile 2009 Maggio 2009 Giugno 2009 Luglio 2009 Agosto 2009 Settembre 2009 Ottobre 2009 Novembre 2009 Dicembre 2009 Gennaio 2010 Febbraio 2010 Marzo 2010 Aprile 2010 Maggio 2010 Giugno 2010 Luglio 2010 Agosto 2010 Settembre 2010 Ottobre 2010 Novembre 2010 Dicembre 2010 Gennaio 2011 Febbraio 2011 Marzo 2011 Aprile 2011 Maggio 2011 Giugno 2011 Luglio 2011 Agosto 2011 Settembre 2011 Ottobre 2011 Novembre 2011 Dicembre 2011 Gennaio 2012 Febbraio 2012 Marzo 2012 Aprile 2012 Maggio 2012 Giugno 2012 Luglio 2012 Agosto 2012 Settembre 2012 Ottobre 2012 Novembre 2012 Dicembre 2012 Gennaio 2013 Febbraio 2013 Marzo 2013 Aprile 2013 Maggio 2013 Giugno 2013 Luglio 2013 Agosto 2013 Settembre 2013 Ottobre 2013 Novembre 2013 Dicembre 2013 Gennaio 2014 Febbraio 2014 Marzo 2014 Aprile 2014 Maggio 2014 Giugno 2014 Luglio 2014 Agosto 2014 Settembre 2014 Ottobre 2014 Novembre 2014 Dicembre 2014 Gennaio 2015 Febbraio 2015 Marzo 2015 Aprile 2015 Maggio 2015 Giugno 2015 Luglio 2015 Agosto 2015 Settembre 2015 Ottobre 2015 Novembre 2015 Dicembre 2015 Gennaio 2016 Febbraio 2016 Marzo 2016 Aprile 2016 Maggio 2016 Giugno 2016 Luglio 2016 Agosto 2016 Settembre 2016 Ottobre 2016 Novembre 2016 Dicembre 2016 Gennaio 2017 Febbraio 2017 Marzo 2017 Aprile 2017 Maggio 2017 Giugno 2017 Luglio 2017 Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017 Novembre 2017 Dicembre 2017 Gennaio 2018 Febbraio 2018 Marzo 2018 Aprile 2018 Maggio 2018 Giugno 2018 Luglio 2018 Agosto 2018 Settembre 2018 Ottobre 2018 Novembre 2018 Dicembre 2018 Gennaio 2019 Febbraio 2019 Marzo 2019 Aprile 2019 Maggio 2019 Giugno 2019 Luglio 2019 Agosto 2019 Settembre 2019 Ottobre 2019 Novembre 2019 Dicembre 2019 Gennaio 2020 Febbraio 2020 Marzo 2020 Aprile 2020 Maggio 2020 Giugno 2020 Luglio 2020 Agosto 2020 Settembre 2020 Ottobre 2020 Novembre 2020 Dicembre 2020 Gennaio 2021 Febbraio 2021 Marzo 2021 Aprile 2021 Maggio 2021 Giugno 2021 Luglio 2021 Agosto 2021 Settembre 2021 Ottobre 2021 Novembre 2021 Dicembre 2021
Gli articoli più cliccati

Fotografi: Home Page/Storico/fotografie (inverti l'ordine)

"i Di Fiore FOTOGRAFI sono i miei Fotografi"

Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.

Articolo del 18/03/2012 Pubblicato in fotografie Letto 3344 Volte

Fotografi Matrimonio Napoli. Il taglio della torta. Originali simmetrie. Idee matrimonio a tema.

 

Articolo del 17/03/2012 Pubblicato in fotografie Letto 47453 Volte

difiorefotografi - Napoli, via Scipione Capece: Villa Lancellotti. L'arrivo degli sposi. Reportage -



clicca sulla foto
 

Articolo del 16/03/2012 Pubblicato in fotografie Letto 3831 Volte

Matrimonio a Villa Fattorusso, Posillipo, Napoli. Foto reportage nozze.



Il taglio della torta e la musica dal vivo sugli scogli a Villa Fattorusso, Posillipo, Napoli.
 

Articolo del 14/03/2012 Pubblicato in fotografie Letto 2804 Volte

Matrimonio a Villa Fattorusso, Posillipo, Napoli. Il tavolo degli sposi. Fotografi matrimonio Napoli.

 

Articolo del 13/03/2012 Pubblicato in fotografie Letto 1746 Volte

matrimonio a sorrento. panorama da sogno per un matrimonio perfetto! le location più belle della campania. fotografi matrimonio napoli.

 

Articolo del 12/03/2012 Pubblicato in fotografie Letto 1637 Volte

difiorefotografi - a casa della sposa: silohuette. Giochi di luce. Fotografo Matrimonio Napoli.

 

Articolo del 10/03/2012 Pubblicato in fotografie Letto 1484 Volte

difiorefotografi - Napoli, Sorrento: Luigi e Nicoletta il primo ballo. Sassofonista. Wedding Excelsior Vittoria.

 

Articolo del 08/03/2012 Pubblicato in fotografie Letto 1938 Volte

Un compleanno speciale per Laura al Giappo Cilea! Sushi, Martini e tanto divertimento...con eleganza!



Giappo Cilea...Un locale di sushi a Napoli, una bella novità nel panorama partenopeo, per chi vuole divertirsi, mangiar bene e, allo stesso tempo, seguire le ultime tendenze in fatto di "moda alimentare".

Una location ispirata, nelle atmosfere e nello stile, ai "sushi bar", originari dell'arcipelago Giapponese, ma che hanno impazzato negli ultimi anni un po' ovunque e, soprattutto a  New York, patria del "Glam",  noti per la loro raffinatezza e per la "bella gente" che li frequenta!
Ma non solo! Giappo Cilea fornisce anche un eccellente servizio di catering per ricevimenti e si presta anche al take away, per chi non ha voglia/possibilità di uscire ma vuole lo stesso gustare dell'ottimo sushi giapponese.
E, ancora più interessante, il locale offre anche la possibilità di frequentare dei corsi di sushi, per imparare a preparare questa pietanza oramai famosa in tutto il mondo!!!
Per non parlare delle serate a tema...Organizzate in diverse occasioni speciali, sono tutte diverse e tutte mirano al connubio tra buon cibo, divertimento ed eleganza! Troviamo anch'esse sulò sito del locale, in una sezione dedicata!

Qui la nostra amica Laura ha deciso di festeggiare un compleanno speciale, avvalendosi della bravissima Francesca Varriale, che ha curato l'evento per intero! Ecco dunque una location nuova e fuori dal comune, che ha ospitato un fashion party contraddistinto da uno stile originalissimo e difficilmente ritrovabile altrove. E così, per una notte, i giochi di luce, la musica accattivante,l'elegante stile nipponico e le atmosfere magiche delle serate glamour newyorkesi si sono trasferite qui, nella nostra Napoli.
Noi c'eravamo...
 

Articolo del 06/03/2012 Pubblicato in fotografie Letto 1856 Volte

difiorefotografi. Salerno, Ravello: Matrimonio Villa Cimbrone, la piscina. Wedding



The History of Villa Cimbrone

The Villa has been home to many famous names from the world of art, science and politics. It was a meeting place of the English on the Amalfi coast and for the famous London Bloomsbury set. To mention just a few illustrious guests: E.M. Forster, Lytton Strachey, Keynes, Henry Moore, Elliot, Crick, Piaget, Virginia Woolf, D.H. Lawrence, the Duke and Duchess of Kent and Winston Churchill. It was the setting for the famous elopement of actress Greta Garbo and Leopold Stokowsky and has also played host to many important scientific and medical meetings at an international level.
Reliable notes about Villa Cimbrone exist since around the eleventh century and they merge with those of the golden age of Ravello. The origins of its name derive from the rocky ridge on which it stands known as ‘cimbronium’. As a patrician villa, it belonged to a noble family called Accongiogioco and then to the Fusco, a wealthy and influential family related to the Pitti of Florence and the Angio of Naples. Around the seventeenth century, the fate of the villa becomes unclear. At some stage it became an integral part of a nearby monastery of the Santa Chiara, hence the papal coat of arms of Cardinal Della Rovere placed at the top of the old entrance gate. There was a church in the vicinity, known as S. Angelo de Cimbrone also owned by the Fusco’s in 1291. At the end of the nineteenth century, Ernest William Beckett, an illustrious English gentleman later known as Lord Grimthorpe, fell desperately in love with the villa while on the Grand Tour, searching for the roots of Western history and culture. In 1904, he purchased it from the Amici’s of Atrani who had inherited the villa in the second half of the nineteenth century.
Inspired by the deep affection he felt for the villa, he decided to make it come alive again by transforming it into a splendid jewel and the most gorgeous place in the world. He was assisted in the fulfilment of this dream by an inhabitant in Ravello, Nicola Mansi, whom he had met in England and to who he entrusted the completion of the renovation work. Nicola was a creative personality who was able to manifest the vision of his client. The resulting garden was praised in the nineteenth century by Gregorovius in his notes as ‘incomparable…where the most beautiful flowers you can imagine flourished, coming from numerous plants of the South… redesigned and enriched with countless…ornamental features, small temples, pavilions, bronze and stone statues’. Lord Grimthorpe availed himself of a French botanist for the choice of the trees and cultivation of flower beds. According to recent studies, it is believed that the English botanist Vita Sackville-West – a friend of one of Beckett’s daughters – may have participated in the planning of the garden. She was in turn a friend and admirer of the famous gardening expert Gertrude Jekyll, whose numerous books are kept in the Villa’s private library.
A few years ago, the Villa’s frescoed halls and historical rooms became a renowned hotel, under the expert guidance of the Vuilleumier family,who had owned the property as a private house for many years previously. It is here that important personalities stay in search of exclusivity and blissful peace. Thanks to the unique atmosphere of the place, the refined service, and the direct management of its owners, visitors are made to feel like guests in a private house. The splendid gardens, and the rooms, with their ancient stone fireplaces provide an ideal setting for conventions, ceremonies and meetings as well as the perfect place for private respite and pampering.

fonte: www.villacimbrone.com
 

Articolo del 05/03/2012 Pubblicato in fotografie Letto 961 Volte

Fotografi Matrimonio Napoli. Scatti reportage, foto spontanee. Lo sposo con gli amici, il divertimento e la gioia.



Un matrimonio informale con tanti amici e divertimento. Una festa piena di gioia, immortalata nei suoi momenti più emozionanti con foto spontanee che ricorderanno sempre agli sposi i momenti più belli di un giorno unico!
 

Articolo del 03/03/2012 Pubblicato in fotografie Letto 1330 Volte

difiorefotografi - Napoli, Portici: il sorriso del bambino. Reportage

 

Articolo del 01/03/2012 Pubblicato in fotografie Letto 5032 Volte

difiorefotografi - Napoli, Posillipo: Rocce verdi, villa fattorusso. La torta e la luna. Angeli Thun - Reportage - Matrimonio

 

Articolo del 26/02/2012 Pubblicato in fotografie Letto 1682 Volte

difiorefotografi - Napoli, Castellammare: Hotel dei congressi, gli sposi in terrazza. Matrimonio - Sposi - Fotografo

 

Articolo del 24/02/2012 Pubblicato in fotografie Letto 1436 Volte

difiorefotografi - Napoli, Ercolano: Francesca, la sposa. Matrimonio - Reportage - Fotografo

 

Articolo del 22/02/2012 Pubblicato in fotografie Letto 6981 Volte

difiorefotografi. grand hotel ambasciatori, sorrento, napoli. cocktail aperitivo in terrazza. location matrimonio con splendido panorama a napoli. fotografo matrimonio

 

Articolo del 18/02/2012 Pubblicato in fotografie Letto 12816 Volte

difiorefotografi - Napoli, Pompei: Santuario Bartolo Longo. Matrimonio Pompei. Reportage - Wedding.

Pompei! nome storico, affascinante, che attira l'animo e gli altri studii di tutti gli eruditi della terra. Pompei, la splendida fra le vetuste città che vantarono Capua per metropoli. Seneca e Tacito, Floro e Tito Livio la dissero bella e fiorente per sorriso di cielo, per vivezza di commerci e per importanza di comunicazioni.

“Adagiata sui molli pendici posava il capo sulle falde di un monte di fuoco: il seno aveva rinfrescato dalle fontane fluenti dalle pure acque del Sarno, ed ai suoi piedi distendevansi ridenti i giardini e le fertili praterie irrigate da cotesto storico fiume che era pure navigabile. ...quel monte vomitò la fiamma divoratrice: il lapillo piovve a seppellire ogni grandezza; e la cenere, qual lenzuolo funereo, si distese a ricoprire quella immensa ecatombe! ...ad una città sepolta ...succede una città piena di vita, che attinge la sua origine dalla Civiltà nuova portata dal Cristianesimo: la Nuova Pompei! ...Diciannove secoli passati sul silenzio di quei sepolcri sono rotti dall'eco di quella sacra squilla. E la secolare mestizia di questi luoghi è rallegrata da un canto tenero di fanciulle, delle Orfanelle del Rosario, le quali dal recinto dell'Arca santa lodano il Signore. E' la civiltà nuova che apertamente si mostra accanto alla civiltà antica; l'arte nuova accanto all'arte antica; il Cristianesimo sorgente di vita di fronte al Paganesimo già tramontato...”

Bartolo Longo.

Il Santuario di Pompei. Il Santuario è stato costruito in tempi diversi. L’originario, a croce latina con una sola navata, fu eretto tra il 1876 e il 1891, su progetto del professor Antonio Cua dell’Università di Napoli, e misurava 420 mq. Per accogliere i numerosissimi fedeli, tra il 1934 e il 1939, il Santuario è stato ampliato, passando da una a tre navate, mantenendo la struttura a croce latina. Il progetto fu ideato dall’architetto e sacerdote Monsignor Spirito Maria Chiapetta, che ne diresse anche i lavori. Le due navate minori, che hanno tre altari per ogni lato, si prolungano sin dietro l’abside in un ambulacro arricchito da quattro cappelline semicircolari. L’insieme delle costruzioni è armonizzato da strutture contrastanti, in perfetto equilibrio di masse, studiato in modo da non subire effetti di spostamento per qualsiasi causa. L’interno, di 2.000 mq, può accogliere circa 6.000 persone. La cubatura totale è di 40.000 metri.

Celebrare i Sacramenti nel Santuario.

Matrimonio al Santuario di Pompei. I Sacramenti vanno di norma celebrati nella propria Parrocchia di residenza. Coloro che per esprimere, anche in questa circostanza, la personale devozione mariana desiderano venire al Santuario, devono attenersi alle disposizioni del Rettorato. Celebrare i Sacramenti al Santuario di Pompei significa accogliere la proposta di Spiritualità del Rosario e prendersi cura, sulle orme del beato Bartolo Longo, dei ragazzi e giovani in difficoltà sostenendo le Opere Sociali del Santuario. Il Santuario è ben lieto che i Sacramenti dell’Iniziazione cristiana e del Matrimonio vengano celebrati dal proprio Parroco.

Confessioni. Coloro che intendono ricevere i Sacramenti a Pompei è opportuno che si confessino nelle proprie parrocchie. Chi volesse farlo in Santuario deve venire almeno due ore prima. La Sala Confessioni, sempre molto affollata, è aperta tutti i giorni dalle 7.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00. Per la celebrazione del Sacramento i penitenti possono utilizzare il sussidio: “Il Perdono di Dio”, appositamente preparato dal Santuario.

Puntualità. Coloro che celebrano i Sacramenti a Pompei siano puntuali, nel rispetto degli orari. Si tenga presente che il Santuario ha un servizio pastorale di accoglienza che richiede da tutti la puntualità.

Abiti. Siano consoni alla presenza in Chiesa. Evitare abiti che offendano il Signore e la dignità delle persone, specialmente dei poveri.

Fotografie.  I fotografi siano rispettosi della preghiera e del raccoglimento evitando scatti in particolari momenti: proclamazione della Parola, omelia, dopo la Comunione e nei momenti di silenzio. In occasione dei Matrimoni è consentito ad un solo fotografo salire sul presbiterio. Gli operatori di ripresa dovranno rimanere all’esterno della balaustra. Nel pieno rispetto della professionalità, nella distinzione dei ruoli e nella complementarietà di intenti, si danno le seguenti indicazioni. Poiché la Basilica è molto illuminata, sia di luce naturale che artificiale, si prega di non usare luci supplementari o faretti fissi, nemmeno sulle telecamere usate per le riprese. Gli operatori debbono essere solo due: uno per le foto, uno per le riprese video. Siano vestiti convenientemente, come la sacralità del luogo impone e il buon senso suggerisce; se possibile, è gradito l’abito scuro. Il fotografo ha possibilità di movimento discreto e rispettoso per quanto si sta celebrando. È pregato di non rivolgere parole o inviti agli sposi, per determinare posizioni, sguardi; si limiti a riprendere. Gli strumenti professionali non possono essere lasciati ovunque, ma in posti non visibili e ben ordinati, in modo che non creino una sgradevole ammucchiata. Il Santuario non ha fotografi autorizzati.

Fiori. Il Santuario provvede ogni giorno al decoro della Basilica. Gli sposi possono aggiungere delle confezioni floreali che adornino l’Altare e il Trono della Madonna. Non è consentito nessun altro tipo di preparazione (tappeti, ecc.).

Musiche e canti.  Siano di aiuto a vivere il mistero che viene celebrato e favoriscano la preghiera e la partecipazione di tutti. Le celebrazioni potranno essere animate dal suono dell’organo, o da un coro composto da almeno dodici cantori, concordando il programma musicale con il Rettorato. Non è consentita l’esecuzione delle seguenti composizione: “Ave Maria” di F. Schubert, “Ave Maria” di C. Gounod, “Ave Maria” di G. S. Mercadante e P. Mascagni, “Sogno” di R. Schumann, “Largo” di G. Mulè, “La Vergine degli Angeli” di G. Verdi, “Largo” di G. F. Haendel, “Marcia nuziale” di R. Wagner, “Marcia nuziale” di F. Mendelssohn, “Ave Maria” di G. Verdi.

Fonte: www.pompeionline.net

 

 

Articolo del 16/02/2012 Pubblicato in fotografie Letto 1838 Volte

difiorefotografi - Napoli, Sorrento, piazza Tasso: Excelsior Vittoria la sposa in suite. Matrimonio - Wedding

 

Articolo del 14/02/2012 Pubblicato in fotografie Letto 10405 Volte

difiorefotografi - villa cammuso - pontelatone - caserta - la torta nuziale con le starlights - atmosfere e scenografie nozze - reportage fotografico.

 

Articolo del 03/02/2012 Pubblicato in fotografie Letto 1009 Volte

Fotografi Matrimonio Avellino. Reportage Nozze. Le foto col cellulare, momenti tra amici fuori dalla chiesa...

 

Articolo del 27/01/2012 Pubblicato in fotografie Letto 1105 Volte

Matrimonio a Napoli. Location con panorama mozzafiato. Una torta nuziale particolare a Villa Fattorusso, Posillipo.

 


Ci sono 680 persone collegate